Presentazione del Pane Giallo ad Expo 2015 il 27 giugno

Presentazione del Pane Giallo ad Expo 2015 il 27 giugno

Con il pane di grano duro, prodotto presente quotidianamente sulle nostre tavole che allieta pietanze e secondi sopraffini, ha fatto conoscere al mondo intero la cultura, la gastronomia, il territorio e la storia di Allumiere. Sicuramente questo per il presidente Antonio Pasquini dell’Università Agraria di Allumiere non sarà un punto di arrivo, come da lui affermato per l’occasione, ma di partenza verso nuovi progetti coinvolgendo l’intera comunità collinare, esportando una fetta del territorio anche negli angoli più sperduti del globo.

Un po’ di storia di questo prodotto non guasta, e nella fattispecie tutto nasce quando la città di Allumiere viene resa nota agli annali nel 1462. In quell’anno il funzionario vaticanoGiovanni de Castro scopre nei pressi di Tolfa la presenza di allume, fino ad allora importato dalla Turchia. Scoperta che cambierà di molto il commercio di questo minerale, essendo molto utile per la tintura della lana e la concia delle pelli. Solo nel 1500 fu fondata la città e tutto in seguito a questa scoperta, per accogliere gli impianti di lavorazione dell’allume e gli alloggi degli operai.

Solo nel 1825 per volontà di Papa Leone XIII diviene Comune e, sempre per iniziativa papale, vengono aperti numerosi forni per la lavorazione del pane aperti a tutti i cittadini. Ancora oggi presso Allumiere esiste un forno a legna risalente al 1870, nel pieno delle tradizioni diciamo secolari tramandate di padre in figlio.

April 2021
M T W T F S S
« Mar    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930